fbpx

Madre Terra Award 2020 | Dario De Dominicis – ITA

Vincitore Madre Terra Award 2020Dario De Dominicis
To the Left of Christ

Nell’area già economicamente depressa della baia di Guanabara, il porto naturale di Rio de Janeiro, lo sviluppo industriale si sta accaparrando il territorio a discapito della pesca tradizionale, lasciando solo il 12% dell’intera area a 8.000 pescatori. Le limitazioni nell’uso del territorio sono dovute alle attività della Marina militare e alle rotte marittime congestionate, ma ancor di più alle restrizioni sempre maggiori imposte dalle compagnie petrolifere, che hanno colonizzato la baia in superficie con piattaforme offshore e sul fondo marino con oleodotti e gasdotti. Oltre a possibili contaminazioni da parte dell’industria petrolifera, stimate a 0,3 tonnellate di metalli pesanti come piombo, zinco e mercurio fuoriusciti ogni giorno, la baia è anche minacciata dall’inquinamento urbano. La metropoli scarica nella baia 17 tonnellate al secondo di acque reflue provenienti dagli scarichi domestici non trattati. Secondo recenti studi dell’Università Statale di Rio, l’acqua della baia presenta un’alta concentrazione di composti che alterano il sistema endocrino. I microinquinanti recentemente scoperti sembrano causare conseguenze come la diminuzione della percentuale di uova da cova di pesce e la femminilizzazione dei pesci maschi. Negli esseri umani, gli effetti dei microinquinanti aumentano il cancro al seno, ai testicoli e alla prostata.
Questi attacchi all’ecosistema sono ancora più incisivi a causa della mancanza di controllo istituzionale del territorio e del business criminale dei rifiuti tossici, che è dominato da trafficanti di droga e milizie.

Questo lavoro fotografico, durato dal 2013 al 2019, ha visto il fotografo indagare le trasformazioni sociali ed economiche e le conseguenze sulla comunità dei pescatori di Guanabara Bay, con l’obiettivo di portare alla luce uno dei tanti drammi ambientali contemporanei, che è chiaramente parte del dibattito globale sulla sicurezza alimentare. Come affermato in una delle recenti risoluzioni internazionali delle Nazioni Unite, la pesca artigianale rappresenta oltre il 90% della pesca estrattiva mondiale. Proteggere le piccole comunità di pescatori significa proteggere gli habitat la cui biodiversità è fondamentale per garantire l’equilibrio alimentare del nostro pianeta.

Photo copyright: © Dario De Dominicis

Dario de Dominicis ha iniziato a lavorare come fotografo professionista dal 1993, collaborando con diverse agenzie fotogiornalistiche romane. Nel 1999 ha realizzato un reportage sulla vita all’interno del Seminario Pontificio Romano Maggiore, commissionato dal Vicariato di Roma. Le foto sono state pubblicate in un catalogo per il Giubileo del 2000. Da allora ha rivolto sempre di più la sua attenzione alla ricerca personale e ai suoi progetti. Nel 2001 ha completato un’inchiesta fotografica, della durata di quattro anni, sulla questione dei monarchici in Italia.  Nel 2002 ha realizzato, con altri quattro fotografi, un reportage fotografico, per conto della onlus -Trenta Ore per la Vita-, documentando le attività dell’associazione su tutto il territorio nazionale. Le immagini sono state presentate in una mostra presso la Scuola Romana di Fotografia e successivamente raccolte in un libro. Dal 2002 al 2009 ha insegnato fotogiornalismo presso l’Istituto Statale per la Cinematografia e la Televisione Roberto Rossellini di Roma e alla scuola Officine Fotografiche di Roma.

Nel 2004, ha pubblicato il suo primo libro fotografico in bianco&nero «Una historia cubana», editato dalla Postcart. Questo progetto a lungo termine riassume un’indagine durata quindici anni volta a seguire la trasformazione di Cuba dopo la caduta del blocco socialista in Europa. Nel 2009 si è trasferito a Rio de Janeiro con l’obiettivo di seguire gli eventi socio-politici brasiliani e documentare come il paese si stava preparando per l’arrivo di due mega-eventi come la Coppa del Mondo FIFA e le Olimpiadi. Da allora ha seguito diversi eventi che si svolgono in Brasile e le complesse questioni sociali legate a questo settore.

Il suo lavoro è stato pubblicato in diversi quotidiani italiani e internazionali come L’Espresso, Newsweek, Corriere della Sera, Le Monde, Sunday Times, El Pais, Die Zeit, tra gli altri.

 

dariodedominicis.com

Lodi, Palazzo Barni
c.so Vittorio Emanuele II, 17

INGRESSO A PAGAMENTO

Footer version 1