fbpx

2021.MASTER.Tighehsaz.bio

3° CLASSIFICATO MASTER AWARD 2021The new name of death - Farshid Tighehsaz

L’attuale pandemia ha cambiato radicalmente le nostre vite, contribuendo a un pervasivo senso di incertezza, perdita e isolamento. La situazione traumatica che molte persone hanno attraversato minaccia direttamente la loro integrità psicologica, soprattutto in società chiuse e complesse come l’Iran dove la pandemia continua a colpire fortemente la popolazione.
Questo progetto rappresenta un’esplorazione profonda di quegli aspetti della realtà che sono completamente scomparsi nella cronaca giornalistica. Nel paese è in atto una trasformazione nella dimensione psicologica, una mutazione invisibile che si nasconde dietro le mascherine e guanti.

Farshid (1987) è un fotografo freelance che vive a Tabriz, in Iran. Nel 2006 suo padre è morto mentre era sdraiato sul divano, proprio accanto a lui. Suo padre era un fotografo amatoriale e lo ha introdotto alla fotografia. La macchina fotografica è diventata uno strumento per comprendere la realtà. Nel 2005 è entrato all’università per studiare scienze motorie, ma dopo 3 anni ha perso interesse e ha iniziato a studiare psicologia. Tuttavia, ha dovuto lasciare la scuola nel 2010 per problemi economici e ha iniziato a lavorare professionalmente come fotografo collaborando con alcune agenzie in Iran. Il suo progetto intitolato “From Labyrinth” è stato selezionato per il Kolga Tbilisi Photo Award nel 2016, al Riga Photomonth nel 2016, al Grand Prix Fotofestiwal nel 2018, a Cortona On The Move “New Visions” nel 2017; questo progetto ha inoltre ricevuto una menzione d’onore nel PHmuseum Grant nel 2018 ed è stato premiato con il LensCulture Emerging Talent Award nel 2017.