fbpx

Open Call Reset 2021 | Jean-Marc Caimi & Valentina Piccinni – ITA

Vincitori Open Call Reset 2021Jean-Marc Caimi & Valentina Piccinni
Questa terra è la mia terra

Nella penisola salentina, negli ultimi sette anni, la Xylella Fastidiosa – un patogeno batterico – ha causato la sindrome del disseccamento rapido dell’olivo, un’epidemia vegetale che uccide in poco tempo gli alberi. Il cambiamento climatico e l’uso di pesticidi sono stati identificati come alcuni dei fattori responsabili dell’indebolimento del sistema immunitario delle piante, favorendo la massiccia espansione dell’epidemia. 

Questa terra è la mia terra è un progetto a lungo termine iniziato nel 2016, quando l’epidemia aveva appena fatto la sua comparsa nella zona di Gallipoli.

Migliaia di agricoltori salentini hanno perso il lavoro di una vita intera in meno di due anni e i loro risparmi in trattamenti inefficaci. La malattia sta causando il collasso dell’intera economia agricola. Le ripercussioni sono drammatiche sul paesaggio, sulla vita quotidiana della popolazione e sul patrimonio umano e culturale unico. 

L’origine dell’epidemia non è certa e una soluzione per fermarla non è ancora stata trovata, ma risultati promettenti stanno recentemente emergendo con la creazione di un “super albero” immune alla Xylella. Con il sostegno della comunità scientifica, gli agronomi locali stanno facendo squadra con i contadini locali che cercano nei campi devastati dall’epidemia germogli di olivastri selvatici sopravvissuti. Questi “germogli di salvezza” vengono utilizzati in diverse sperimentazioni. Alcuni sono innestati in alberi secolari morenti, altri sono coltivati in serre speciali e testati per la loro resistenza al batterio. Ciò che rende questa ricerca eccezionale è che il successo finale di questi test, con la creazione di un super-albero locale, escluderà la soluzione di un reimpianto di massa di olivi globalizzati, come il Leccino o il FS17 modificato in laboratorio, che porterebbe alla cancellazione di tutte le specificità locali e della biodiversità, fattori cruciali della sostenibilità del prossimo futuro del settore oleario.

Copyright foto: © Jean-Marc Caimi © Valentina Piccinni

Jean-Marc Caimi e Valentina Piccinni collaborano dal 2013 a progetti sia documentari sia personali. I loro lavori sono pubblicati regolarmente sulla stampa e i media internazionali: The Guardian, Der Spiegel, Politico, Le Monde, L’Espresso, Internazionale, Wired, GQ e molti altri. 

Negli ultimi anni hanno ricevuto diversi premi e grant prestigiosi, fra questi il Sony World Photography Award nella categoria “Discovery”, il Gomma Grant per il miglior lavoro documentario in bianco e nero, il PHmuseum Of Humanity Grant per la categoria mostre personali, il Prix Planches Contact, l’Istanbul Photo Book Award e hanno vinto la Call for European photographers del PhotoBrussels Festival.

Molti dei loro progetti sono stati esposti in Europa e in Asia in gallerie e festival tra cui, Mannheim Biennale Für Aktuelle Fotografie, Delhi Photo Festival, Lumix Festival, Fotoleggendo, Phest, Voies Off. 

caimipiccinni.com

Per scoprire di più sul progetto e degli autori:

RESET è una open call indetta da Sistema Festival Fotografia, nell’ambito del bando “Strategia Fotografia 2020”, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea (DGCC) del Ministero della cultura (MiC). Rivolta a fotografi, a ricercatori e curatori italiani o residenti in Italia, ai quali si chiedeva un contributo, rispettivamente un lavoro fotografico e un saggio o un testo critico, che declinasse in maniera creativa e originale il tema del progetto, ovvero la rigenerazione umana e urbana. 

Lodi, Palazzo Modignani – Via XX Settembre, 29

INGRESSO A PAGAMENTO