Menzione Speciale Master Award 2024 | Ingmar Björn Nolting (ita)

wra_logo-removebg-preview
Menzione Speciale Master Award 2024Ingmar Björn Nolting
An Anthology of Changing Climate

Le intenzioni della Germania sono ambiziose su scala globale. Il Paese mira a diventare una nazione industriale a impatto climatico zero entro il 2045. Ciò colloca la Germania tra i pionieri internazionali nella lotta contro la crisi climatica. Secondo Dirk Messner, presidente dell’Agenzia tedesca per l’ambiente, il cammino che porterà il Paese verso la neutralità climatica è “il più grande progetto di modernizzazione e di salvaguardia della prosperità mai avvenuto dalla seconda guerra mondiale”. L’eliminazione del carbone entro il 2038, l’introduzione di quindici milioni di auto elettriche sulle strade tedesche entro il 2030 e una massiccia espansione delle energie rinnovabili, sono interventi implementati grazie all’emanazione di leggi che portano in questa direzione. Tuttavia, lo status quo è tanto complesso quanto paradossale. Mentre i gruppi di attivisti continuano ad allargare i confini della protesta climatica, l’espansione delle energie rinnovabili vacilla. Nonostante i sondaggi delineino un ampio consenso a favore delle misure che hanno l’obiettivo di combattere il cambiamento climatico, il sostegno della società verso tali interventi va scemando quando si tratta di metterli in pratica. Recentemente, la dipendenza dal gas russo, la conseguente crisi energetica, le difficoltà economiche e l’inflazione hanno esacerbato il clima sociale.
Questo lavoro è un viaggio attraverso una Germania divisa sulle questioni climatiche, che mira ad affrontare le difficoltà per orientare le narrazioni sul tema e per provare a trovare soluzioni sostenibili alla crisi climatica in una società che rimane guidata dai consumi. L’obiettivo di questo progetto è quello di raccontare un Paese e le persone che lo abitano e che si trovano a un bivio sociale ed ecologico: la storia di una nazione la cui prosperità è radicata nell’utilizzo di combustibili fossili, che cerca di raggiungere la neutralità climatica.

Copyright foto: © Ingmar Björn Nolting

Ingmar Björn Nolting vive e lavora come fotografo freelance a Lipsia, in Germania. Ha conseguito una laurea in Fotografia presso l’Università di Scienze Applicate e Arti di Dortmund. È membro dell’agenzia laif e collabora regolarmente con il New York Times. Nei suoi lavori recenti Ingmar condensa gli umori e le condizioni della società tedesca. Con le sue immagini sobrie e scenografiche, descrive ed esplora le complesse interconnessioni tra ambiente, politica e dinamiche sociali. Poeticamente e allo stesso tempo paradossalmente, fotografa la trasformazione della sua terra natale, la Germania, tra divisioni, riarmo, pandemia e crisi climatica.

Ingmar ha ottenuto una borsa di studio dalla Stiftung Kunstfonds. È membro fondatore del “DOCKS Collective” per la fotografia umanista.

Il lavoro di Ingmar è stato pubblicato, tra gli altri, su The New York Times Magazine, The New York Times, TIME Magazine, time.com, New Yorker, ZEIT Magazin, The Washington Post, Le Monde, M Magazine, The Sunday Times, GEO, The Guardian, STERN , Brand Eins, ZEIT. Le sue fotografie fanno parte della collezione d’arte del Museo di arte e storia culturale di Dortmund.

sito web

Lodi, Palazzo Barni, C.so Vittorio Emanuele II, 17

INGRESSO A PAGAMENTO

Dove trovarci

casibom deneme bonusu